Gli Spettacoli dei 25

 

 25 anni di carriera 1989 – 2014
Dal 1° al 31 Luglio
31 giorni ininterrotti di
Spettacoli, Incontri e 4 lezioni semiserie sull’Archeologia

 

Le chiacchiere con

Mirko Artuso, GianCarlo Ratti, Alberto Patrucco e Diego Abatantuono.

(in collaborazione con Teatro G.Verdi, PordenoneLegge e Cinemazero)

Gli Spettacoli

ESORDI

di Appi A. Besa R.

Amarcord, Revival, chiamiamolo come volete, si tratta comunque di un entusiastico sguardo al passato rivisto però con gli occhi di oggi. Ramiro & Andrea, interpreti originali della Commedia dell’Arte in chiave moderna, ripresentano i loro primi personaggi, gli sketches d’esordio, le prime caricature, spinte fin quasi all’analisi psicologica ma sempre capaci di ricreare un immaginario immediatamente riconoscibile dallo spettatore.

MIS MAS

di  Appi A.  Besa R .  Galuzzi A.  Piferi R.

Fase della consapevolezza, quella corrispondente alle prime incursioni televisive. Spaziando da i loro più classici sketch di situazione alle prime caratterizzazioni pensate per il piccolo schermo Andrea & Ramiro riassumono, quasi fondendole assieme, tutte le loro esperienze, forgiando uno spettacolo che sarà anche una rappresentazione delle diverse tipologie e potenzialità del Comico.

SIAMO UOMINI O CALAMARI?

di  Appi A. Besa R.

Piferi R.   Galuzzi A.   Stefanon M.

I prof. Appi e Besa sono due antropologi che studiano il comportamento che l’uomo, ma anche la donna, ha nei confronti dei suoi simili. Davanti un’assemblea di studenti, i più fuori corso, esaminano l’umana condotta con cinico distacco e spietata imparzialità, affinchè il povero omuncolo che non ha mai letto Goethe si senta considerato, aiutato a evolversi, e accompagnato verso la luce del sapere.

FAR EST

di  Appi A. Besa R. Galuzzi A. Pettarini S.

Un mercato globale dove si vende e si compra tutto e il contrario di tutto; increduli e smarriti ci poniamo i grandi interrogativi esistenziali di sempre: chi siamo? Da dove veniamo? Dove andiamo? Ma soprattutto: perché non abbiamo ancora fatto la spesa? Fotografie di persone comuni che, con i loro caratteri e i loro tic, diventano personaggi e quindi cliché rappresentativi dei tempi che corrono un pò di qua e un pò di là.

VINTAGE

di   Appi A. Besa R.

Ramiro & Andrea lanciano la sfida di re-interpretare alcuni tra i più famosi sketch della storia, sostituendo a modo loro mostri sacri della comicità, da Cecchelin a Tognazzi, dai Fratelli Marx ai Monty Python. Il tutto accompagnato dai brani musicali in voga negli stessi anni. Un’atmosfera vintage per una serata d’antan non solo per pubblico agée in un clima comunque fru fru.

IL GIOVINE FRANKENSTEIN

di    Donin P.    De Luca C.

Vedere Frankenstein Junior” a teatro? La cosa si può fare! Originalissima reinterpretazione della sceneggiatura nel film di Mel Brooks adattata per la scena da Costantino De Luca e Pierluca Donin. La pièce è ispirata ai dialoghi e alle atmosfere del capolavoro in bianco e nero del 1974 con le celeberrime interpretazioni di Gene Wilder e Marty Feldman, riproposte da Andrea nel ruolo del Dottor Frankenstein e di Ramiro in quello di Igor.

FRATELLI UNICI

di   Appi. A    Besa R.

Due fratelli si ritrovano davanti alla tomba del padre pochi giorni dopo la sua scomparsa. Un viaggio sentimentale alla ricerca del senso delle cose utilizzando gli strumenti più umani che abbiamo a disposizione: la memoria, gli affetti, l’ironia e la speranza. Il tutto al cospetto dell’unica uscita di scena con la quale prima o poi tutti ci dovremo confrontare. E, su tutto, una piccola grande domanda. Una di quelle che ci si porta dentro per tutta la vita: come si rende il peperone facilmente digeribile?